Mese: luglio 2015

Ultimo tango a Parigi, Bernardo Bertolucci

Un’opera d’arte. La cinematografia in una delle sue più alte forme e rappresentazioni. Ecco, questo è Ultimo tango a Parigi, la pellicola dello scandalo e della censura…un capolavoro che, tra le altre, reca le firme di Bernardo Bertolucci, regista e sceneggiatore, le… Continua a leggere

Manca sempre una piccola cosa, Alessandro Defilippi. 

Ci sono libri che vanno letti come bibite ghiacciate. Al bisogno, accompagnati da bibite ghiacciate. Letture fulminee, i tempi sono fondamentali nella lettura, e servono per placare come un’ansia, una passione immediata e, per lo più, fugace. Bruciano e, in qualche modo,… Continua a leggere

Vivere stanca, Jean-Claude Izzo

Ci sono autori e scrittori e persone che sono per sempre. Sfuggono alla banalità e allo scempio a cui l’eterno divenire del tempo condanna le nostre fragili esistenze. Ecco, Jean-Claude Izzo è un sopravvissuto al tempo. Nato vissuto e morto a Marsiglia,… Continua a leggere

I Re di Roma, Lirio Abbate e Marco Lillo.

Raccontare I Re di Roma di Lirio Abbate e Marco Lillo, edito da Chiarelettere, equivale a fare un viaggio nell’Italia contemporanea. Non quella delle meraviglie architettoniche, artistiche e paesaggistiche che caratterizzano il nostro straordinario belpaese, no…semplicemente vuol dire raccontare il funzionamento della macchina pubblica… Continua a leggere

Un nuovo secolo breve? Ovvero le colpe degli intellettuali e della politica.

La stagione del silenzio degli intellettuali e della politica – intesa nell’accezione classica di impegno civile a favore della res publica – inizia a manifestare i suoi frutti maligni. Crisi economiche, finanziarie, tragedie umanitarie, mancanza di regole generali condivise. Assenza di prospettive… Continua a leggere