Mese: ottobre 2015

PPP. Pasolini, un segreto italiano, Carlo Lucarelli

Una settimana in quarant’anni…o, se preferite e volete, quarant’anni in una settimana. Ecco, pressappoco, ciò che rimane di Pier Paolo Pasolini nell’Italia di oggi. Poco, che è dire ancora tanto. In questo poco, a onor del vero, si segnalano alcune pubblicazioni, edite per l’occasione, che gravitano per lo più, irrimediabilmente attratte, nel ricordo e nell’analisi dei misteri e dei segreti che circondano la morte violenta …

Momenti di trascurabile felicità, Francesco Piccolo

Immagini, folgorazioni, momenti di pace ed estasi e piacere puro e cristallino…a volte anche di un piacere un po’ – come dire – cattivo e truffaldino…insomma, il nostro vivere e divenire che si caratterizza e acquista senso – o il senso che vi diamo noi – anche e non solo grazie ai grandi accadimenti ma forse, e soprattutto, si realizza pienamente in quella quotidianità fatta …

O la borsa – della spesa – o il tracollo del Paese.

Tra le varie ed eventuali della mia giornata lavorativa, una riguarda la verifica e l’affissione in ufficio delle aste dei Titoli di Stato. Quella di ieri, l’asta del 15 ottobre, ha chiuso con il collocamento dei Bot semestrali ad un tasso lordo annuo dello 0,10 %. Insomma, aprire un conto corrente con annesso deposito titoli …

Le correzioni, Jonathan Franzen.

Il Midwest: un luogo che al tempo stesso è e non è. Raccontare Franzen e Le correzioni partendo da una citazione di David Foster Wallace, un virgolettato tratto da La scopa del sistema…un calembour ironico e un poco pretestuoso dell’oracolo DFW che ben riassume l’ambientazione de Le correzioni. Franzen racconta meravigliosamente – fidatevi, meravigliosamente – l’epopea di una normale famiglia americana …