Il bandito Cavallero, Giorgio Bocca

 

Giorgio Bocca, giornalista e scrittore. Cuneo 1920 - Milano 2011.
Giorgio Bocca, giornalista e scrittore. Cuneo 1920 – Milano 2011.

Un libro, anzi sarebbe meglio dire due in uno. Una storia di cronaca, la banda di gangster guidata da Piero Cavallero, e il trauma dell’immigrazione dal Sud che hanno, entrambe e non a caso, come cornice e luogo d’azione Milano, la capitale economica del boom economico nel secondo dopoguerra. Bocca giornalista, Bocca alle prese con una delle sue forme più alte di elaborazione-racconto-narrazione.

Il partito dorme e io la mia rivoluzione personale, la mia guerra me le sono fatte per conto mio. Piero Cavallero

Gettati in questo mondo straniero, incomprensibile, duro (se non c’è più bisogno di loro tanti saluti), gli immigrati reagiscono nei modi che si conoscono: le reazioni patologiche dei più deboli, sia con la nevrosi sia con la violenza.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: