Mese: marzo 2016

Atti osceni in luogo privato, Marco Missiroli

  ” […] con la paura di scegliere tra la vita e l’oscenità, senza sapere che sono la stessa cosa. L’osceno è il tumulto privato che ognuno ha, e che i liberi vivono. Si chiama esistere, e a volte diventa sentimento”. Un… Continua a leggere

Una cosa divertente che non farò mai più, David Foster Wallace

[…] dall’11 al 18 marzo 1995 io, volontariamente e dietro compenso, mi sono sottoposto alla crociera “7 Notti ai Caraibi” (7NC) a bordo della m.n. Zenith. Un articolo commissionato da una rivista, in questo caso l’americana Harper’s, può trasfigurarsi in un saggio sociologico… Continua a leggere

Una vita

  Attendere. Aspettare. Il tempo che scorre e nulla trattiene, nulla tranne una sensazione. Non sapere di, ma attendere. Da sempre. E l’attesa che si trasforma in fatto cosciente, intellegibile ai sensi. E tutto portava inesorabilmente a quella luce. Erano i suoi… Continua a leggere