Destra e sinistra, le ragioni di Bobbio

Norberto Bobbio. Torino, 18 ottobre 1909 – Torino, 9 gennaio 2004.

Il libro di Norberto Bobbio Destra e sinistra si pose tra i punto fermi nel dibattito culturale tardo Novecentesco in merito alla diade politica per eccellenza, quella appunto di destra e sinistra. La tesi di partenza racconta della volontà – rivendicata dall’autore – di fare chiarezza sui significati delle categorie di destra e sinistra in un tempo i cui da più parti si avanzavano (avanzano?) le più bislacche argomentazioni in merito ad un presunto superamento delle stesse. 
Volutamente ho sfrondato il mio breve articolo di qualsivoglia richiamo alla polemica intellettuale suscitata all’epoca dall’agile volumetto, riservando ai lettori l’onere di andare a ritrovare gli scritti polemici (i più) che malevolmente contribuirono a stroncare il libro.
Mi riservo, pertanto, di iniziare direttamente dall’ultima pagina, portando all’attenzione il criterio primo utilizzato da Bobbio per avvalorare la sua distinzione. La distinzione tra destra e sinistra, sottolineava il filosofo della politica torinese, è data da una diverso atteggiamento, propensione, nei confronti dell’eguaglianza. Dato per assodato che gli esseri umani sono allo stesso tempo eguali ed ineguali:

sono eguali di fronte alla morte perchè sono tutti mortali, ma sono diseguali di fronte al modo di morire perchè ognuno muore in modo diverso da ogni altro.

Bobbio ricorda come vi siano coloro che ritengono che gli uomini siano più eguali che diseguali, dall’altro coloro che ritengono che siano più diseguali che uguali. Ecco svelato il misterioso arcano che da sempre contraddistingue la diade Destra e Sinistra. Da questo punto, fulcro e precipitato ultimo nell’elaborazione del filosofo torinese, si dispiegano altre caratterizzazioni che arricchiscono il libro. La prima, oserei dire quella centrale, chiama in causa la natura della diversità tra le persone, rintracciabile per la Sinistra nella sua caratterizzazione sociale e, pertanto, eliminabile, mentre per la Destra la maggior parte delle differenze sia ascrivibile alla natura intima dell’essere umano e, pertanto, ineliminabile. Da ciò, e di conseguenza, derivano, o dovrebbero derivare, i conseguenti programmi politici – ovviamente declinati rispetto alle precipue epoche storiche – dei partiti e movimenti della diade: Ecce Rousseau, Ecce Nietzsche.  

Rispetto all’altro valore cardine, la libertà, ebbene Bobbio è chiaro quanto esaustivo. La libertà, a detta sua, non sarebbe una linea di demarcazione altrettanto significativa principalmente perchè la libertà è condizione del singolo più che relazione tra un insieme variegato di individui. Ed ecco allora che la liberà si trasforma in metro, temperatura, che misura la distanza tra moderati ed estremisti all’interno di ciascun elemento della diade. Nella perenne ed imperitura sfida tra Destra e Sinistra la libertà assume il ruolo strumentale di mezzo e non di fine (assegnato, il fine, alla concreta e pratica ricerca di una maggiore o minore eguaglianza nella società). A questo, e nel libro il riferimento manca, si potrebbe aggiungere come i mezzi, se perversi e oltraggiosi della dignità di ogni singolo uomo, possano concorrere a modificare geneticamente i fini medesimi. Una delirante eterogenesi dei fini che, di fatto, ha caratterizzato l’elaborazione del crepuscolarismo politico bertinottiano alla ricerca di una via di fuga dalle macerie del comunismo reale e realizzato, anche se una maggiore analisi rispetto ai perchè del collasso dei Paesi del blocco socialista sarebbe stato opportuno, tanto più da chi – ed era il caso di Bobbio – proveniva dalla famiglia azionista torinese, nobile declinazione della cultura del socialismo liberale italiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: