I veri padroni del calcio, Marco Bellinazzo

Il denaro, oltre a non dormire mai, ha preso la buona abitudine di giocare a pallone. A differenza di quelle che si disputano sul rettangolo di gioco, però, la sua, anzi, le sue partite, non durano i canonici novanta minuti, nemmeno i supplementari ed i calci di rigore sono sufficienti a decretare vincitori e vinti. I vincitori, già, perchè la partita a pallone del denaro vede contemporaneamente in campo più squadre, di varie nazioni, alcune di club ed altre nazionali. Insomma, il calcio ai tempi della globalizzazione è un rompicapo mica facile da sciogliere e comprendere. Ci prova con questo libro, Marco Bellinazzo, giornalista e scrittore specializzato negli intrecci tra la finanza e il gioco più bello del mondo. 

Ne emerge un ritratto impietoso dello stato di salute del football. Se non è una novità l’uso propagandistico del calcio, una pratica in auge dagli albori della società di massa quando i successi sul campo venivano utilizzati per veicolare consenso sociale nei confronti dei regimi dittatoriali al potere, così non si può dire dell’utilizzo spregiudicato del gioco calcio come strumento finanziario – come un qualsiasi covered warrant – utilizzato dalle potenze emergenti – emblematici i casi di Cina, Russia e Qatar – per siglare accordi commerciali e acquisire nuovi asset industriali. Insomma, il calcio utilizzato come strumento per accreditarsi positivamente presso l’opinione pubblica nel mentre si siglano accordi commerciali che prevedono acquisizioni e partecipazioni finanziarie e industriali…si pensi all’esempio di Milano, ai palazzi e ai quartieri della capitale economica del Paese, alla Pirelli, al Milan e all’Inter. E al fiume incessante di renminbi che corre tra i Navigli. 

Insomma, tra l’acquisizione di un club europeo di prestigio, il suo rafforzamento sportivo grazie a faraoniche campagne di mercato, la realizzione delle infrastrutture e la vendita dei servizi di intatrattenimento collegati alla diffusione degli eventi, il calcio si è trasformato in un business che calamita una quantità di denaro immensa e, pertanto, in uno strumento di potere immenso. E, come per tutti gli strumenti di potere che generano e governano ricchezza, la battaglia per il suo controllo o, quantomeno per non esserne tagliati fuori, infuria prepotente sotto il cielo. Ma, come nell’arte durante il Rinascimento, anche in questo campo, è proprio il caso di dire, siamo stati noi degni precursori…

Il Milan di Berlusconi è stata la pietra miliare della Football Politik, rivoluzionando il mondo del calcio in maniera irreversibile. Un modello di gestione del club in cui sport ed entertainment […] vengono incanalate verso l’affermazione di un obiettivo industriale e la propaganda di una vita di successo funzionali, qualche anno dopo, a un progetto politico altrettanto dirompente come quello di Forza Italia. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: